Cuffie Conduzione Ossea: Come funzionano e quali sono le migliori

436

In questo articolo vi parlo di cuffie a conduzione ossea, quindi scopriremo insieme come funziona questa tecnologia, i vantaggi che offre rispetto a cuffie e auricolari classici e anche quali sono ad oggi le migliori che è possibile acquistare su Amazon.

Quindi che cos’è la conduzione ossea quando si parla di cuffie audio? Prima di tutto voglio aprire una piccola parentesi su che cos’è il suono. Come molti di voi forse già sapranno le onde sonore non sono altro che vibrazioni. Quindi le molecole d’aria vibrano propagando il suono a catena, e quando arrivano al nostro orecchio, attraverso un processo che non vi sto a spiegare, queste vibrazioni vengono infine tradotte in un segnale nervoso, che il cervello elabora e ci rimanda come i suoni che siamo abituati ad ascoltare.

Il suono che viaggia attraverso le ossa

Cuffie a conduzione ossea

Infatti il suono non può propagarsi nel vuoto, proprio perché non c’è nessun mezzo per poter trasportare queste vibrazioni. Ma oltre che attraverso l’aria, le vibrazioni possono estendersi anche attraverso i solidi. Le cuffie a conduzione ossea sfruttano proprio questa particolarità, per propagare il suono in un modo alternativo attraverso le ossa. Infatti i diffusori di queste caratteristiche cuffie, solitamente vanno poggiati appena davanti all’orecchio, li dove c’è la congiunzione tra mascella e mandibola.

Il timpano viene in parte bypassato e le vibrazioni arrivano direttamente nel canale uditivo medio. Questo può costituire anche una sorta di protezione per il timpano, che con le cuffie classiche, soprattutto a volume alto, può subire dello stress non indifferente e che può diventare causa di problemi all’udito, a volte anche gravi.

Le cuffie a conduzione ossea possono ridurre gli incidenti?

Cuffie a conduzione ossea

Ma a parte la salvaguardia del timpano, che si può attuare semplicemente mantenendo un volume adeguato, perché uno dovrebbe preferire delle cuffie a conduzione ossea? Il motivo principale, che poi si traduce in un vantaggio riscontrabile in moltissime situazioni, è il fatto di avere le orecchie libere di ascoltare anche quello che accade intorno a noi. Già da molti anni infatti, gli incidenti stradali causati dalla distrazione si moltiplicano, non soltanto per coloro che utilizzano il telefono quando non dovrebbero farlo, ma anche a causa dell’ascolto di musica attraverso le cuffie, che isolano dai rumori esterni, favorendo cosi anche i sogni a occhi aperti. Mentre nel mondo reale attorno a noi: macchine, tram, moto, monopattini e chi più ne ha più ne metta, ci passano a fianco a gran velocità.

Utilizzare cuffie a conduzione ossea quindi, può essere utile e a volte anche vitale, in tutte quelle situazioni in cui abbiamo bisogno di sentire anche i rumori esterni. Non per niente vengono scelte spesso da sportivi, che le indossano mentre corrono, vanno in bici, fanno allenamenti e via dicendo. Infatti esistono cuffie a conduzione ossea specifiche per lo sport, per il nuoto, per i luoghi di lavoro e via dicendo. C’è da dire che l’ascolto con questa tecnologia da una sensazione differente rispetto a quello classico e in fondo è anche normale che sia cosi. Ma dopo un primo periodo di abitudine, la maggior parte delle persone rimangono molto soddisfatte dalle prestazioni, dalla comodità e dalla maggiore sicurezza, appunto grazie al fatto di avere le orecchie libere di ascoltare l’ambiente esterno.

Le Migliori Cuffie a Conduzione Ossea

Ho fatto delle ricerche abbastanza approfondite per capire quali sono i modelli migliori di cuffie a conduzione ossea, e tutto mi ha portato ad unica azienda, la AfterShokz che nel 2021 ha accorciato il nome del Brand soltanto in Shokz. Tutte o quasi tutte le altre aziende si tengono ancora distanti da questo prodotto, forse perché non vedono una convenienza a investirci. Ma in realtà le cuffie a conduzione ossea, in futuro potrebbero diventare il modo più diffuso di ascoltare musica all’aperto e durante le attività sportive. Naturalmente esistono anche di altre marche, soprattutto cinesi, ma sono ben lontane da offrire le prestazioni e la qualità delle Shokz. Quindi, volete comprare delle cuffie a conduzione ossea? Vi consiglio di scegliere queste perché per ora sembra che non ci siano valide alternative in vendita, almeno in Europa!

Shokz Tekz Titanium: le più economiche

Dunque vediamo alcuni modelli della Shokz, che coprono diverse esigenze di sport e di lavoro e partiamo dal modello Tekz Titanium, il più economico e che comprende anche una custodia rigida. Gode di protezione contro umidità e polvere con certificazione IP55. Integra un microfono con tecnologia per la riduzione dei rumori esterni, Bluetooth 4.2 e la batteria offre un autonomia di 6 ore.

Modello Open-Move dall’alto rapporto qualità prezzo

Ecco anche il modello Open-Move, considerate le migliori cuffie entry level della Shokz. Offrono un design ergonomico e avvolgente. C’è il Bluetooth 5.0 con la possibilità di connettersi a due dispositivi contemporaneamente e la certificazione IP55 garantisce una buona protezione contro umidità e polvere. Doppio microfono con riduzione del rumore e autonomia di 6 ore.

Shokz OpenRun per sportivi esigenti

Per gli sportivi esigenti che vogliono svolgere le loro attività fisiche con le orecchie ben aperte, ma senza rinunciare alla loro musica preferita, ecco le Shokz OpenRun. Qui saliamo anche con le prestazioni naturalmente. Offrono una buona qualità sonora, troviamo il Bluetooth 5.1, doppi microfoni con tecnologia per la riduzione del rumore e un ottima protezione contro acqua e polvere grazie alla certificazione IP67. Hanno la ricarica rapida e la batteria fornisce un autonomia fino a 8 ore. Tutto questo racchiuso in un peso di soli 26 grammi. Cosi leggere da essere quasi impercettibili!

Shokz Aeropex: le cuffie a conduzione ossea più vendute

Passiamo ora alle cuffie a conduzione ossea più vendute di sempre, le Shokz Aeropex, che tra le altre cose godono della targhetta Amazon’s Choice e di quasi 20 mila recensioni per lo più a 5 stelle. Offrono la tecnologia PremiumPitch 2+, brevetta da Shokz per portare la qualità audio nella conduzione ossea ai massimi livelli. Bluetooth 5.0, protezione IP67 contro acqua e polvere e un autonomia fino a 8 ore. Ci sono due microfoni con riduzione del rumore e grazie anche ai 26 grammi di peso offrono comodità e leggerezza.

Cuffie a conduzione ossea per il nuoto

Ecco anche delle cuffie a conduzione ossea dedicate al nuoto. Infatti sono impermeabili con certificazione IP68 e integrano una memoria da 4GB dove possiamo caricare i nostri brani preferiti nei formati audio più comuni, tra cui mp3. In questo caso non troviamo ne il Bluetooth e neanche i microfoni per le chiamate. La conduzione ossea funziona ottimamente sott’acqua e grazie all’equalizzazione dedicata, si può godere di bassi e volume migliorati. Ottime per chi vuole avere le orecchie libere mentre nuota o per chi soffre di otiti e deve proteggere le orecchie con i tappi.

OpenComm Shokz per il business è lo smart working

Ed è doveroso concludere con il modello OpenComm, le cuffie a conduzione ossea della Shokz dedicate al business e allo smart working. Quindi diciamo che state intrattenendo una conversazione di lavoro tramite una video chiamata e nel frattempo dovete comunicare anche con le persone presenti. Grazie alla conduzione ossea potete farlo senza preoccuparvi di spostare la cuffia o togliere un auricolare. Tutto sarà più naturale e comodo. Il microfono orientabile è pensato per il mondo del lavoro e offre alte prestazioni, grazie anche alla tecnologia DSP integrata e alla riduzione del rumore di fondo. Offrono la ricarica rapida e un autonomia fino a 16 ore di conversazione e 8 ore di musica. Oltre al Bluetooth troviamo anche NFC.