Proscenic M9 Recensione: finalmente con i moci rotanti!

224

Recensione Proscenic M9 robot aspirapolvere e lavapavimenti

Proscenic M9 Recensione

Nell’era della tecnologia avanzata, la pulizia domestica non è più un compito che richiede sforzo fisico e tempo. Infatti, l’avvento dei robot aspirapolvere ha rivoluzionato la pulizia del pavimento rendendola completamente automatizzata, grazie anche alle migliorie apportate a questi dispositivi nel corso degli anni, che li hanno portati ad avere un’efficienza davvero molto alta. Oggi vi presento un robot aspirapolvere e lavapavimenti di un’azienda che ha guadagnando sempre più popolarità nel mercato mondiale.

Questa azienda è la Proscenic, che presenta il nuovo modello Proscenic M9. Vedremo se anche questo robot sarà in grado di offrire un’alta efficienza sia nell’aspirazione che nel lavaggio del pavimento, a un prezzo come al solito più contenuto, rispetto alla concorrenza più blasonata. Il prezzo lancio del Proscenic M9, completo della sua stazione di ricarica e di svuotamento automatico, è di 549 euro senza sconti. In questo Post trovate le schede del prodotto, con il prezzo aggiornato e il link per raggiungere l’offerta.

Video Recensione del Proscenic M9

Caratteristiche e Funzionalità

Iniziamo col dire che per la prima volta anche la Proscenic ha inserito i due panni rotanti, al posto del panno singolo. La stazione non include i serbatoi per il risciacquo panni durante la pulizia, il che lo rende sicuramente meno performante rispetto ai modelli più costosi del mercato, che invece includono questo sistema. Questo non vuol dire che non lavi bene il pavimento, ma con la funzione di risciacquo panni si può ottenere una pulizia più profonda. In compenso la stazione integra un efficiente sistema di svuotamento automatico dello sporco, che include anche un sistema a luce UV per sterilizzare l’interno della stazione. Questo evita l’incombenza di svuotare manualmente il cassettino dello sporco; operazione che può essere parecchio fastidiosa.

I panni vanno montati facilmente sul loro supporto grazie a un velcro e si inseriscono tramite un meccanismo magnetico molto pratico. Nella confezione troviamo anche due panni di scorta. Per ottenere un’efficienza più alta nel lavaggio, il consiglio è quello di sostituire i panni ad ogni sessione di pulizia, e lavare quelli sporchi per averli pronti la prossima volta. Nella confezione troviamo anche due sacchetti di scorta per la stazione, una spazzola laterale di scorta, un filtro di scorta, il solito arnese per la pulizia e poi anche questa volta troviamo il comodo telecomando.

È vero che probabilmente molti di voi lo dimenticheranno da qualche parte per utilizzare esclusivamente l’applicazione, ma continuo a dire che questo accessorio ha il suo perché. In alcuni casi è più immediato, lo possono usare anche le persone anziane che non hanno dimestichezza con lo smartphone, ed è utile se manca la connessione internet. Insomma, è un accessorio che influisce in maniera quasi irrisoria sul prezzo finale e può tornare utile in diverse occasioni.

Quindi brava Proscenic che continui ad inserirlo nei tuoi Robot. Ma a questo punto mi piacerebbe vedere un telecomando un po’ più completo. Ad esempio si potrebbero inserire una serie di pulsanti numerati o con colori differenti, con la possibilità di associare un pulsante ad ogni stanza. In questo modo sarebbe possibile aumentare la versatilità nel suo utilizzo e la Proscenic potrebbe dare un valore aggiunto ai suoi Robot che non è possibile trovare in altri. Comunque con le funzioni di base che offre, ci permette una discreta gestione del Robot anche senza Smartphone. Abbiamo anche le pile del telecomando e come sempre un libretto di istruzioni ben fatto e tradotto anche in italiano.

Specifiche Tecniche

Integra una grande batteria da 5200 mAh, che promette un’autonomia massima di duecentocinquanta minuti. Sul Proscenic M9 troviamo la torretta con il sistema Laser Lidar di quinta generazione, in grado di mappare in modo efficace tutta la casa e in seguito di riconoscere le varie stanze e di orientarsi nell’ambiente. Sotto abbiamo la spazzola centrale che alterna setole e gomma, per offrire una pulizia multi-superficie. C’è la classica spazzola laterale e i vari sensori anti-caduta, che permettono al Robot di riconoscere dislivelli come quelli creati da un scalino.

Il cassetto posteriore si estrae come al solito e vi troviamo al suo interno il contenitore dello sporco solido e il serbatoio dell’acqua per il lavaggio del pavimento. Nelle specifiche è descritto che il Robot è in grado di aumentare la potenza di aspirazione quando sale sui tappeti, a meno che la potenza non sia già impostata al massimo naturalmente. Per il momento invece non è possibile dirgli di evitare i tappeti ad esempio quando lava, ma le opzioni presenti offrono un’alternativa.

Infatti, tramite l’inserimento di zone vietate e muri virtuali, possiamo specificare al Robot se evitare completamente quelle aeree, oppure evitarle solo per il lavaggio. Devo dire che la mappa è stata creata molto bene e anche la successiva personalizzazione manuale è stata veloce e intuitiva. Il laser e i sensori riescono a orientare molto bene il Robot e permettono di evitare i vari ostacoli in modo ottimale.

La forza di aspirazione del Proscenic M9 è di 4500 PA, quindi un po’ superiore alla media per i Robot Aspirapolvere in questa fascia di prezzo. E grazie anche all’ottimo lavoro della spazzola rotante centrale, è in grado di aspirare sporco di vario tipo, compreso peli, capelli e sporco più grossolano. Nella modalità personalizzata possiamo scegliere di impostare diversi livelli di aspirazione e di flusso dell’acqua per ogni singola stanza. Possiamo anche dirgli di passare due volte in una stanza nel caso necessiti di una pulizia più profonda.

Modalità di Pulizia e Funzioni dell’App

Offre diverse modalità di pulizia: quella automatica, nella quale il robot pulisce tutta la casa; la modalità solo lavaggio; la pulizia di una o più stanze a scelta, di un’area circoscritta personalizzata e di un punto con grandezza preimpostata. Nel menù troviamo le solite funzioni dell’applicazione Proscenic, come la possibilità di gestire le varie mappe, e in questo caso è possibile registrarne fino a cinque differenti. Poi possiamo programmare la pulizia, impostare lo svuotamento automatico e interagire con altre funzioni. Insomma, offre un buon ventaglio di opzioni che permettono di ottenere un alto livello di personalizzazione della pulizia.

Proscenic M9: Test di Lavaggio con i moci rotanti

Ora però sono curioso di effettuare un test di lavaggio con il Proscenic M9 per provare l’efficacia del nuovo sistema che adotta i panni rotanti. I panni in questione ruotano con la velocità di 120 giri al minuto e nel frattempo imprimono una pressione sul pavimento con una potenza fino a 6 Newton. Quindi, promette bene anche da questo punto di vista. Nella video recensione potete vedere come ho sporcato un po’ il pavimento, creando anche delle macchie ostinate. Ho impostato due passaggi e circoscritto la zona di pulizia intorno allo sporco che vi ho fatto vedere, e come al solito parte a pulire i bordi dell’area per poi coprire tutto l’interno.

Chiaramente i suoi competitor più costosi, integrano anche sistemi di risciacquo e asciugatura finale, che invece qui non troviamo. Quindi si tratta di un Robot ideale per coloro che vogliono contenere la spesa, ma allo stesso tempo desiderano un dispositivo in grado di effettuare l’aspirazione e il lavaggio del pavimento, in modo ottimale ed efficacie. Questo Proscenic M9 in particolare, mi sembra davvero che abbia una marcia in più rispetto ai modelli precedenti, anche in termini di precisione, velocità e mappatura dell’ambiente.

Conclusione

Sicuramente la Proscenic nel settore della pulizia del pavimento ha dimostrato di saperne abbastanza per emergere in questo mercato altamente competitivo. E ancora una volta con questo Proscenic M9 si conferma essere un’ottima alternativa, se non addirittura la migliore, ai prodotti più blasonati e costosi; offrendo una soluzione completa e un alto livello di efficacia nella pulizia automatica del pavimento.