KingKong Mini 2 Pro: recensione Mini Rugged Smartphone Cubot

38

KingKong Mini 2 Pro è il primo Rugged Smartphone con dimensioni Mini e dal peso piuma.

Video unboxing e recensione

KingKong Mini 2 Pro: caratteristiche e impressioni nell’utilizzo

I cosiddetti telefoni Rugged sono quella categoria di Smartphone che offrono caratteristiche di resistenza e impermeabilità molto superiori alla media. Uno degli inconvenienti però dei Rugged Phone, è che spesso sono ingombranti e pesanti. La Cubot, azienda tra i leader in questo mercato, ha dato vita a uno Smartphone Rugged dalle dimensioni e peso super contenute. Si chiama KingKong Mini 2 Pro ed è il telefono che recensisco in questo articolo.

Dunque, questo mini Smartphone Rugged pesa la bellezza, si fa per dire, di circa 125 grammi e ha uno schermo LCD da 4” con una risoluzione di 1080 x 540 pixel. Il display offre una buona qualità generale e anche all’aperto con la luce solare si vede discretamente. Quindi questo Cubot KingKong Mini 2 Pro davvero molto compatto e sicuramente utile in molte situazioni dove i telefoni più ingombranti posso creare inconvenienti.

Geolocalizzazione e grado di resistenza

Il sistema di geolocalizzazione del KingKong Mini 2 Pro ha una buona stabilità e precisione, grazie a una copertura completa data dalla compatibilità con i sistemi GPS, Glonass, Galileo e Beidou. Dunque potrebbe essere anche un ottima scelta, per chi cerca un secondo telefono da usare come navigatore per la moto o la bici e che offre un buon livello di resistenza e impermeabilità. In questo caso troviamo la certificazione IP65, che garantisce una protezione totale dalla polvere e una protezione dai getti d’acqua. Quindi non è proprio subacqueo come molti degli Smartphone Rugged classici, ma ad esempio sotto la pioggia diretta non ha problemi.

Ram e processore: mettiamo alla prova!

KingKong Mini 2 Pro Processore

Questa versione del Cubot KingKong Mini 2 Pro che ho ricevuto per la recensione, possiede 4Gb di Ram e 64GB di memoria interna. Il processore è il Mediatek Helio P22, quindi direi abbastanza datato e di fascia medio/bassa; ma comunque si tratta di un octa-core a 2Ghz ampiamente collaudato e che non delude negli utilizzi più comuni.

Ho provato anche a giocare ad Alphalt 9 e devo dire che non è stato niente male. Magari un po lento a caricare, qualche piccolo impuntamento quando sullo schermo c’erano molti elementi da gestire, ma per essere un mini Rugged Phone super leggero, in generale il gioco è stato molto fluido e senza gravi intoppi. Naturalmente il gaming avanzato non è lo scopo con cui è stato creato questo mini Rugged Smartphone, il mio infatti è stato solo un test per metterlo alla prova. L’altoparlante integrato fa il suo lavoro, con un volume discretamente alto e un livello di qualità medio/basso.

Contenuto della confezione e slot per le schede

KingKong Mini 2 Pro dual sim

Nella confezione del Cubot KingKong Mini 2 Pro troviamo un caricatore da 5W, cavo USB tipo C e delle cuffie molto comode e di buona qualità, anche loro con cavo USB C, perché sul telefono non è presente il classico Jack. C’è anche un piccolo cacciavite che ci serve per aprire lo sportellino posteriore. Sotto di esso troviamo un ampio scomparto dove ci sono gli slot per le schede, che possono ospitare contemporaneamente 2 nano sim e una scheda di memoria micro SD. La tecnologia di connessione mobile è 4G LTE.

Batteria mini ma con buona autonomia

La sua batteria è da 3000mAh, che su un telefono di dimensioni classiche potrebbe risultare un po piccola, ma su questo mini Smartphone Rugged sicuramente no, e anzi lo rende un telefono con una buona autonomia. Con la funzione OTC e il cavo adatto, possiamo anche utilizzare la sua batteria per ricaricare dispositivi esterni.

Il design

E vogliamo parlare della linea di questo KingKong Mini 2 Pro? È davvero molto piacevole per gli occhi e la cover posteriore è realizzata in una plastica un po gommata, che offre un ottima resistenza agli urti e un buon grip quando si tiene in mano. Un altro vantaggio di un Smartphone cosi piccolo, è anche quello che si può utilizzare facilmente con una sola mano.

Non ci sono sensori di impronte, ma possiamo impostare un codice PIN e registrare il nostro viso per lo sblocco con il volto, che dalle mie prove funziona bene ed è anche comodo, ma in questo caso non utilizza un sistema di riconoscimento avanzato, il che vuol dire che si potrebbe sbloccare anche con una foto.

Le videocamere

Sul retro abbiamo un piccolo led che all’occorrenza può fare da torcia. Come fotocamere ne troviamo una frontale da 5MP e una posteriore da 13MP con qualità direi mediocre ma comunque utilizzabili per diversi scopi. Ad esempio foto e video ricordo senza troppe pretese, foto e video per promemoria, videochiamate e altre cose del genere. Il sistema operativo è Android 11 e troviamo il WiFi Dual Band, Bluetooth 5.0, mentre invece non abbiamo l’NFC.

Conclusioni

Quindi in definitiva il Cubot KingKong Mini 2 Pro è un mini Smartphone Rugged che può andare incontro a moltissime esigenze, sicuramente studiato più per essere un secondo telefono: per le gite, per le avventure, per i percorsi in bici, in moto e via dicendo; piuttosto che per prendere il posto del nostro Smartphone principale. Ma perché no in fondo?! Potrebbe anche diventarlo se incontra le nostre esigenze di tutti i giorni.